Navigare Facile

L'Arredamento Rococò

I Mobili Rococò

Riccioli, fiori, decorazioni, il tutto in perfetto stile Luigi XV, il successore del Re Sole.
L'arte si fa briosa e luminosa, così come gli arredi, divenuti giocosi grazie ai mobili che si alleggeriscono, liberandosi delle decorazioni barocche. Il punto di partenza per comprendere il rococò è la rocaille, la forma di conchiglia da cui prende il nome lo stile, e la protagonista di ogni decoro.


I raffinati divani hanno braccioli sinuosi, impreziositi da qualche delicato ricciolo e dai caratteristici piedi all'insù. Le strutture sono leggere, pur non disdegnando intarsi pregiati, d'altra parte lo stile è nato nell'opulenta corte di Francia, regno del gusto e dello sfarzo.


Anche il tavolo si fa leggiadro, sorretto da alte e sottili zampe magistralmente arcuate e morbide.
Sul tavolo brillano poi le porcellane che erano tanto di moda durante il Regno di Luigi XV, epoca in cui la raffinata Corte francese impazziva per le cineserie, promosse dal pittore Watteau.


Abbiamo accennato ai tavoli che fioriscono in età barocca, tutti di piccole dimensioni e decorati con l'immancabile rocaille, il guscio di conchiglia tanto popolare nel Settecento.
Tavoli dorati a cui accomodarsi per sorseggiare il te oppure per divertirsi con i giochi di società, a cominciare dagli scacchi assai celebri all'epoca ed attualmente.